"E' tempo di cambiare" - I° Festival Nazionale di teatro eco-sostenibile

Scritto da Vanessa Giovanotti on . Postato in Progetti e Interventi

Durata del progetto
Data di avvio 06/04/2013 Data conclusione 18/05/2013

Luogo di realizzazione
: Teatri di Cantiano, Piobbico, Acqualagna, Apecchio, Cagli
* la conclusione del progetto è stata prorogata la 31/05/2013 con autorizzazione n. 13457 di prot. del 13/02/2013 del Servizio Politiche Giovanili della Provincia di Pesaro e Urbino

Area tematica

 sostenibilità ambientale
 legalità, diritti umani, pace

Sintesi del progetto

Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con l'Associazione giovanile ECO-FATTO di Sant'Ippolito, la quale si è dimostrata disponibile ad assumere la co-gestione delle attività progettuali da realizzare d'intesa con l'ente.
Con Determinazione del Responsabile Settore Servizi sociali n. 7/RH del 15/01/2013 si è stabilito, sulla base di concordato schema di disciplinare, di conferire l'incarico all'Associazione Eco-Fatto per la co-gestione delle attività relative alle fasi di coordinamento e realizzazione dell'iniziativa ed in particolare:
- formulazione del calendario
- pubblicizzazione degli eventi
- erogazione del compenso agli artisti
- organizzazione e gestione in loco degli eventi
- raccordo con i Comuni e le altre associazioni coinvolte nel progetto
- permessi SIAE
- compenso service
- servizio di biglietteria e raccolta del relativo incasso
La Comunità Montana, ente capofila dell'ATS 3, oltre alle attività di progettazione e rendicontazione, ha svolto il ruolo di coordinamento e raccordo con le Associazioni giovanili del territorio e con gli enti di riferimento (Comuni, Istituzione Teatro Cagli, ecc.) e di supervisione delle attività svolte dall'Associazione incaricata.
Il progetto ha riguardato la realizzazione di una Rassegna Teatrale in cui sono stati trattati in maniera popolare e divertente argomenti legati sia alla sostenibilità ambientale che alla tutela dei diritti umani.

Di seguito gli spettacoli messi in scena:
- 6 aprile - "ECOLOGIA, FOLLIA E DINTORNI" di e con Jacopo Fo
Cantiano – Sala Capponi
-13 aprile - "WATERFRONT:DIALOGO SULL'ACQUA" di e con Patrizio Roversi e Andrea Segrè
Piobbico – Castello Brancaleoni
- 20 aprile - "ECO-FATTO: Ridendo e Scherzando salviamo l'Eco-Sistema" dell'Ass. Eco-Fatto
Apecchio - Teatro Comunale
- 4 maggio - "I CONSUMISTI MANGIANO I BAMBINI" di e con Diego Parassole
Acqualagna – Teatro Comunale
- 18 maggio - "-SPR+ECO" di e con Andrea Segrè e Massimo Cirri
Cagli – Teatro Comunale

A corredo degli spettacoli sono stati organizzati incontri di educazione ambientale e degustazioni di prodotti tipici locali. L'organizzazione degli spettacoli e delle attività parallele sono state curate da enti e associazioni giovanili del territorio.
Attività svolte
1) Incontro tra Soggetto proponente, Comuni coinvolti e Associazioni Giovanili per la definizione delle date e dei luoghi di realizzazione degli spettacoli teatrali
2) sopraluogo presso i Teatri/sale per verifica esigenze service
3) Contatti con artisti
4) Promozione della Rassegna Teatrale in collaborazione con le Associazioni Giovanili del territorio:

  • organizzazione e realizzazione Conferenza Stampa presso la Provincia di Pesaro e Urbino
  • diffusione manifesti per affissioni
  • costituzione ufficio stampa dedicato
  • stampa locale e nazionale (quotidiani, riviste, ecc.)
  • siti web, social network, ecc.
  • radio e tv locali e nazionali

5) Organizzazione degli eventi per quanto concerne le attività di supporto (preparazione teatro, autorizzazioni SIAE, servizio service, ecc) con l'aiuto delle Associazioni Giovanili

6) Contatti per la ricerca di sponsorizzazioni private
7) Realizzazione eventi

Obiettivi raggiunti
Il bilancio della rassegna è stato positivo sia in termini di partecipazione, sia in termini di divulgazione di vecchie e nuove pratiche di tutela ambientale che possono portare a nuove tipologie di imprenditoria e quindi occupazione, a nuove modalità di acquisto e quindi a nuovi consumatori responsabili, sia in termini di rafforzamento del legame tra produttori locali, associazioni ed enti. Ha permesso altresì di dare visibilità e lavoro a chi opera nel territorio secondo criteri di sostenibilità ambientale.

Destinatari del progetto

L'iniziativa si è rivolta principalmente a giovani, coinvolti, per il tramite delle rispettive associazioni giovanili. Altri destinatari sono state le varie associazioni del territorio, gruppi di acquisto solidale, cittadini, Istituzioni, imprese interessati alla ricerca di ulteriori spunti nei singoli percorsi di sostenibilità ambientale.
Grado di soddisfazione raccolto
Produttori, associazioni, singoli cittadini ed istituzioni hanno positivamente accolto l'iniziativa in quanto vedono come necessaria ed indispensabile la divulgazione di queste buone pratiche, unico veicolo per costruire un'economia del benessere.
La rassegna è stata uno strumento nuovo, piacevole per fare educazione ambientale rafforzando ed implementando la rete di persone che operano in questo mondo.